LIBERARCI DALLE SPINE

pubblicato in: Senza categoria | 0

Corleone (PA) – dal 17 al 31 agosto 2017

18 agosto

Nel nostro primo giorno di lavoro, ci siamo alzati alle sei e venti circa. Dopo una buona colazione siamo andati a lavorare nei campi di pomodoro con tre pulmini. Quando siamo arrivati, il sole non batteva forte e la temperatura era perfetta. Abbiamo cominciato a lavorare alle otto. Alle undici, il sole é diventato molto più caldo e l’acqua è diventata sempre piú necessaria (e per fortuna ne avevamo in abbondanza).
Abbiamo continuato a lavorare chiacchierando e ascoltando musica e alla fine tutti avevamo le mani sporche; Salvatore ci ha consigliato di lavarle usando i pomodori, e la cosa, sorprendendoci tutti, ha funzionato! Nel pomeriggio abbiamo incontrato Calogero, che ci ha parlato delle cooperativa Lavoro e non solo e della sua storia, raccontandoci storie e aneddoti. È stata una giornata meravigliosa!

Leandro e Birame

19 agosto

Partenza alle sette anche oggi e il pulmino, accompagnandoci per la campagna incontaminata, ci riporta al campo per riempire altre cassette di pomodori. Dopo la prima sudata esperienza, riusciamo a essere talmente efficienti da terminare il lavoro in fretta e dedicare il resto della mattinata a un’altra esperienza. Conclusa la fase operativa nel bene confiscato, approfondiamo, attraverso una visita guidata, la nostra conoscenza della storia mafiosa di Corleone. Risaliamo così, tappa per tappa, il percorso dei pizzini, messaggi segreti attraverso i quali Provenzano, nonostante la latitanza, si manteneva in contatto con gli altri mafiosi del territorio. Proseguiamo fino al punto più alto della campagna corleonese da cui possiamo coniugare la bellezza del panorama con una coinvolgente discussione sulla legalità. Nel pomeriggio continua il nostro viaggio alla scoperta di Corleone e, dopo una lunga e faticosa passeggiata, arriviamo a bussare alle porte del monastero francescano.
Dopo una giornata all’insegna della crescita formativa e della cultura del lavoro, finalmente apprendiamo la lezione più importante: dove prendere i cannoli più buoni!

Virginia e Matilde

20 agosto

È domenica per il campo! Il gallo stamattina ha cantato più tardi qui a Corleone e ad attenderci c’erano due visite fuori sede. Alle nove siamo partiti alla volta di Ficuzza dove abbiamo partecipato attivamente alla commemorazione dell’assassinio del colonnello Russo (ucciso dalla mafia nel 1977). Il nostro tenente Franco è riuscito senza fatica a metterci tutti in riga.
Al termine abbiamo visitato la Reggia di Ficuzza dove abbiamo scoperto tutti i trucchi della botanica.
Dopo due piatti di lasagne ciascuno, ci siamo diretti a Palermo, prima tappa: via d’Amelio (dove il 19 luglio del 1992, 90 kg di tritolo uccisero il giudice Paolo Borsellino e la scorta).
Serena descrive così la nostra visita: “Ciò che mi ha colpito è che non si tratta di un busto o di una targa, ma di qualcosa di più duraturo come un albero, che resiste anche con il passare del tempo”. Siamo poi risaliti a bordo dei furgoni, passando per l’albero di Falcone in via Notarbartolo, e siamo giunti in piazza Indipendenza dove un’eccellente guida mezza bagherese mezza palermitana ci ha spiegato ciò che avevamo intorno, dalla Cattedrale ai Quattro Canti, per finire a Porta Felice. Dopo una meritata granita (o brioches con gelato), siamo tornati a casa, ripensando a tutto ciò che avevamo fatto oggi.

Giulia e Francesca

21 agosto

Oggi è stata una giornata molto produttiva! Abbiamo iniziato come al solito, con alte aspettative per la giornata a venire. Una volta arrivati ai campi, abbiamo iniziato a lavorare e abbiamo continuato mettendoci il massimo impegno e facendo squadra! Alla fine c’era troppo pomodoro per un solo trattore!! Nel pomeriggio siamo andati alla bottega della legalità, il giro con le parole di Annalisa ci ha colpiti profondamente; ci siamo sentiti veramente fieri di vedere i pomodori raccolti nei ‘nostri’ campi col marchio Libera Terra. Siamo stati anche molto felici di vederli sulla nostra pizza!

Joe e Buba

23 agosto

Come tutte le mattine la sveglia è suonata molto presto, ma ad aspettarci a colazione c’era una bella sorpresa! La nostra Maria Cristina si è svegliata prestissimo per prepararci i pancakes (che erano buonissimi e ci hanno fatto iniziare la giornata con la giusta carica!), siamo andati alle 7:30 a lavorare, questa volta niente pomodori, ma abbiamo creato le conche per gli alberi di noci, che ci hanno spiegato diventeranno grandi tra ben 10 anni! Abbiamo finito presto e siamo andati alla tenenza della Guardia di Finanza dove due ufficiali ci hanno spiegato il loro lavoro e la vita a Corleone da abitanti e difensori della giustizia. Alle cinque abbiamo incontrato Dino Paternostro, con cui abbiamo parlato di Placido Rizzotto e dell’impegno dei sindacalisti nella lotta alla mafia: è stato bello ed interessante sentire una testimonianza così diretta e forte.

Ibrahim e Chiara

24 agosto

Oggi abbiamo lavorato in un campo dove c’erano da pulire piccoli alberelli da piante infestanti, un lavoro molto importante visto che le piante infestanti tolgono energia (acqua e nutrimento) ai piccoli alberelli. È stato molto faticoso poiché il campo era su una montagna… ma una cosa è certa: lassù il panorama era mozzafiato! Nel pomeriggio abbiamo salutato le nostre amiche pisane Virginia e Matilde, con grande dispiacere! Poi abbiamo fatto una verifica intermedia sull’andamento del campo della legalità e sorpresa…. la verifica si è trasformata in una “valle di lacrime” di commozione! Sono venuti fuori concetti meravigliosamente umani e degni del bellissimo gruppo che abbiamo creato.
Possiamo racchiudere gli interventi in un unico pensiero: questo campo indubbiamente ci ha insegnato a combattere per i diritti degli altri anche se diversi da noi per cultura, storia, lingua, per il colore della pelle e per aspetti che comunque appartengono alla nostra terra.

Elisa e Conteh

26 agosto

Mattinata diversa: oggi siamo stati nella sede in cui i legumi dovrebbero essere selezionati e impacchettati, anche se per qualche intoppo ancora non è attiva. Poi siamo andati a Borgo Schirò, un borgo di contadini ora abbandonato, c’era un’atmosfera misteriosa, ma molto bella. Tornati a casa, dopo pranzo abbiamo accompagnato Leandro e Joe, a malincuore altri due amici sono andati via, anche se il nostro è stato solo un arrivederci! In serata ci aspettava un coloratissimo tramonto al Monastero della Madonna delle Rocche, l’atmosfera era bellissima! Dopo tutti alla festa di Corleone, dove tra una tarantella e l’altra abbiamo passato un’altra serata tutti insieme! Domani ci aspetta il mare, non vediamo l’ora!

Abuu e Wanda

27 agosto

Oggi è stato un giorno bellissimo perché siamo stati al mare a Balestrate! L’acqua era calda, limpida e pulita ed è stata una goduria poter fare il bagno! Abbiamo giocato a palla, gara di schizzi abbiamo realizzato la piramide umana con grande successo! Nel pomeriggio , dopo una gradevole pennichella e un breve torneo di carte, abbiamo fatto una passeggiata sulla spiaggia prima di ritornare a casa. Stasera siamo usciti alla festa del paese e ci siamo scatenati in pista! Domani ci aspetta una dura giornata ma noi siamo carichi!

28 agosto

Oggi è stata una giornata diversa dal solito. Stamattina siamo andati prima al cimitero dove abbiamo visitato le tombe di Placido Rizzotto e Bernardino Verro: è stato molto emozionante leggere tutti i messaggi di affetto lasciati in ricordo di queste due persone.
Poi siamo andati al Comune dove ci hanno consegnato gli attestati di partecipazione al campo: è stato molto gratificante avere questo riconoscimento da parte dell’amministrazione locale, segno che ciò che abbiamo fatto è importante per questo territorio.
Nel pomeriggio ci siamo recati a Cinisi dove, nella casa Memoria dove abitava Peppino Impastato, abbiamo ascoltato la testimonianza di Giacomo, compagno di Peppino.
Vedere dal vivo questo luogo e ascoltare le sue parole, dopo tanto aver parlato di lui, ci ha lasciato senza parole ma anche incentivato a prendere il suo testimone. Dopo aver percorso i famosi “cento passi” fino a casa di Tano Badalamenti, siamo tornati a Corleone per riposarci (domani sveglia alle 6!!)

Serena e Francesca

Guarda tutte le foto dal campo di Corleone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *