Via Fermi 2 – Campolongo Maggiore (VE)

21/07 – 27/07 (InCampo Libero)

27/08 – 02/09

02/09 – 09/09

140 €

Attrezzatura: Abiti comodi da lavoro, scarpe da lavoro (da ginnastica), guanti da lavoro.

Il campo non ha barriere architettoniche. L’alimentazione tiene conto di allergie, intolleranze alimentari o esigenze specifiche

Referente campo

Davide Vecchiato
3483914760
vecchiato@arci.it

Il laboratorio si svolge nelle ville confiscate all’ex boss Felice Maniero “Faccia d’angelo” e affidate all’associazione Affari Puliti. Le attività alterneranno pulizia e gestione degli spazi (parco ex Villa Donà, lo zoo Tiger Experience  e Giardino della legalità), visite guidate a Venezia, incontri con scrittori e associazioni dell’antimafia, la festa/concerto finale “Un giardino per tutti”. I volontari si attiveranno inoltre in attività di arredo urbano, pulizia degli spazi, irrigazione, sistemazione di piante negli ampi spazi verdi all’interno dei beni confiscati. Ci saranno inoltre laboratori di educazione alla legalità e un laboratorio monografico sulla comunicazione sul tema della criminalità e corruzione, con esperienza di lavoro nel laboratorio di stampa 3 D.

Il bene confiscato in cui lavoreranno i volontari apparteneva alla madre dell’ex-boss della Mala del Brenta, organizzazione criminale di stampo mafioso. La Mala del Brenta, nata in Veneto intorno agli anni ’80 ed in seguito ampliatasi nel resto dell’Italia nord-orientale, è stata riconosciuta come “quinta mafia italiana” dalla Corte d’Assise d’Appello di Venezia. Si è resa protagonista negli anni di rapine, sequestri di persona, omicidi e traffici di droga e armi a livello europeo. Gran parte delle attività del campo si svolgeranno, in particolare, nell’ex-villa di Felice Maniero, per anni a capo della Mafia del Brenta. Maniero, soprannominato “Faccia d’Angelo”, è stato accusato di sette omicidi, traffico di armi e droga, di numerose rapine e di associazione mafiosa. La villa in cui viveva con la madre gli è stata confiscata in seguito al suo arresto. Attualmente è utilizzata come incubatore di imprese giovanili.

SOGGETTI PROPONENTI

Circolo ARCI Uist G. Di Vittorio

PARTNER

Arci Uisp G. Di Vittorio, Arci Venezia, SPI-CGIL – Partnership con Spi-Venezia lega 3c

IN COLLABORAZIONE CON…

Comune di Campolongo Maggiore, Libera Riviera del Brenta e Miranese, Auser Veneto, Affari Puliti, Uisp Venezia, Arcisolidarietà Veneto

Come raggiungerci

Sulla A13 uscita Padova zona industriale. Proseguire sulla SP40 in direzione Saonara, da qui procedete fino a Campolongo Maggiore.

Dalla stazione di Venezia Mestre, treno regionale della linea Venezia-Adria (Sistemi territoriali Spa), fino alla fermata di Campolongo Maggiore

Dalla stazione delle corriere di Padova con autobus della ditta FS-BUSITALIAVENETO e scendere alla fermata di Campolongo Maggiore.

Da Venezia Mestre (Piazza XXVII Ottobre) o da Venezia (Piazzale Roma) con autobus della ditta ACTV e scendere a Campolongo M.

Aeroporto internazionale di Venezia “Marco Polo”. Dall’uscita dell’aeroporto ci sono autobus per la stazione ferroviaria di Venezia Mestre. Dalla stazione ferroviaria di Venezia Mestre si prosegue con il percorso “in treno” oppure con il percorso “in bus”.

Solo infrangendo il velo trasparente dell’omertà possiamo creare una società diversa, inclusiva e accogliente
Lucia
Volontaria