Via Nazionale – Roccella Ionica (RC)

10/07 – 17/07

180 €

Attrezzatura Guanti da lavoro, scarpe chiuse e comode, cappello e crema solare,vestiti  informali e costume da bagno. Portare anche biancheria per la toilette e la doccia.

Altro La scuola elementare che ospita il campo è dotata di scivolo ma non di bagno per disabili. Nella struttura saranno allestite docce da campo esterne e non vi sono brande o letti, quindi si dormirà muniti di sacco a pelo e stuoino. I pasti saranno preparati dai volontari dello Spi-Cgil, quindi un menù vegetariano o che tenga presente eventuali intolleranze alimentari può essere concordato giorno per giorno

Referente campo

Emiliano Barbucci

3295794667

emilianobarbucci@yahoo.it

I laboratori ruoteranno intorno a tre tematiche: migranti, legalità, diritti e avranno come filo conduttore comune le dinamiche di resistenza territoriale e di integrazione. Le mattinate saranno dedicate ad attività laboratoriali in cui i partecipanti affiancheranno i migranti nelle botteghe artigiane del borgo di Riace e saranno guidati al ripristino dei murales che adornano il borgo. Grande attenzione verrà riservata al tema dei poteri criminali e a quello delle strategie di contrasto alla ‘ndrangheta, con la proposta ai partecipanti di un percorso alla scoperta delle caratteristiche strutturali ed espressive della ‘ndrangheta, ma anche delle storie – spesso dimenticate – di resistenza culturale e territoriale, storie esemplari di impegno politico e civile. Ci saranno inoltre trasferte in luoghi simbolici. I partecipanti alloggeranno nella scuola elementare di Riace, dove verranno allestite una cucina e docce da campo esterne. La struttura possiede inoltre un ampio spazio all’aperto e due campi da calcio in erbetta sintetica.

Riace rappresenta un modello internazionalmente riconosciuto di ospitalità e accoglienza sostenibile. Nel 1998 sulle sue coste sbarcarono alcuni rifugiati in fuga dal Kurdistan; su iniziativa di alcuni attivisti locali, questi richiedenti asilo furono ospitati nelle case disabitate del vecchio borgo, ormai semi-abbandonato, ridando linfa vitale alla comunità locale. Da quell’episodio nasce l’esperienza del “Paese Arcobaleno”, modello di accoglienza e sviluppo locale, che ha portato il suo fautore, il sindaco Mimmo Lucano, ad essere inserito nel 2016 fra le 50 personalità più influenti del mondo dalla rivista Fortune, oltre a richiamare l’attenzione di un regista di fama mondiale come Wim Wenders che a Riace ha girato il docufilm “Il volo”.    

SOGGETTI PROPONENTI

Comitato territoriale Arci di Reggio Calabria

PARTNER

SPI-CGIL, CGIL, Arci Trento, Arci Bolzano

Come raggiungerci

Percorrendo la statale 106 in direzione Taranto o in direzione Reggio Calabria prendere l’uscita “Riace” e da lì proseguire per 6 km fino a Riace in via Don Bosco 6

Appuntamento alla fermata di “Riace Marina”

Riace è equidistante (circa 130 km) dagli aeroporti di Reggio Calabria e Lamezia Terme

Solo infrangendo il velo trasparente dell’omertà possiamo creare una società diversa, inclusiva e accogliente
Lucia
Volontaria