Curliùni. Resistente e contadina

postato in: Senza categoria | 0

Fotografia sociale dal 20 al 24 luglio a Corleone

Tornano per il secondo anno ai campi della legalità i workshop fotografici di Giulio Di Meo. L’obiettivo è quello di documentare, attraverso l’uso della fotografia, l’esperienza dei volontari, le loro attività, il lavoro nei campi confiscati alla mafia.
I fotografi che hanno preso parte al workshop di Corleone (PA), in programma dal 20 al 24 luglio, sono stati:
Alessandro Cusano
Simona Di Matteo
Maria Iaquino
Stefania Pastore
Verena Salvetti
Fausto Sestini
Rodolfo Slavich

“Se voi prendete una verga sola la spezzate facilmente, se ne prendete due le spezzate con maggiore difficoltà. Ma se fate un fascio di verghe è impossibile spezzarle.
Così, se il lavoratore è solo può essere piegato dal padrone, se invece si unisce in un fascio, in un’organizzazione, diventa invincibile….”
(Bernardino Verro)

Un grande grazie ai soci della Cooperativa Lavoro e non solo, agli allievi del workshop, ai coordinatori e soprattutto alle ragazze e ai ragazzi del Trentino e dell’Alto Adige/Sudtirol per la loro pazienza e disponibilità.

In collaborazione con Arci nazionale, Arci del Trentino, Arci Bolzano, Arci Toscana, Cgli, Spi Cgil, Flai Cgil, Rete Studenti Medi, Unione degli Universitari, Arciragazzi Bolzano, Regione Toscana, Assessorato alle Politiche giovanili della Provincia Autonoma di Trento, Ufficio politiche giovanili della Provincia Autonoma di Bolzano.

Guarda il video su youtube (Musiche: “Veru è”, “Sunati sunatura” eseguite e gentilmente concesse dal gruppo MondOrchestrahttps://goo.gl/CjhGYT

Sfoglia la fotogallery qui

(Per la foto in home page si ringrazia Simona Di Matteo)

Lascia un commento